Banner OpenAccess

Valutazione della stabilità interna dei terreni granulari

Moraci Nicola Ielo Domenico Mandaglio Maria Clorinda
Articolo Immagine
ISSN:
0557-1405
Rivista:
Rivista Italiana di Geotecnica
Anno:
2016
Numero:
2
Fascicolo:
Rivista Italiana di Geotecnica N. 2/2016

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

La valutazione della stabilità interna di un terreno di base granulare rappresenta un aspetto molto importante per la progettazione delle transizioni filtranti (naturali e sintetiche) diffusamente utilizzate nelle opere di ingegneria geotecnica (es. dighe di terra, argini, trincee drenanti, etc.) e ambientali (es. discariche, barriere permeabili reattive, etc.). Un terreno granulare è definito internamente instabile se una frazione di materiale fine è libera di muoversi, in presenza di una forza di trascinamento esercitata dal moto di filtrazione, attraverso i pori esistenti tra le particelle che costituiscono lo scheletro solido. Nell’articolo, dopo un breve stato dell’arte in cui sono presentati e discussi i principali metodi disponibili in letteratura per valutare la stabilità interna dei terreni granulari, sono illustrati due metodi, recentemente proposti dagli autori, che permettono di valutare la stabilità interna di terreni granulari, a partire dalla distribuzione granulometrica in peso del terreno, utilizzando approcci teorici e semi empirici. La validazione sperimentale di tali nuovi metodi ne conferma la buona applicabilità.

Assessment of internal stability of granular soils

The evaluation of the internal stability of a granular soil in contact with a filter is a very important aspect for the design of filtering systems widely used in the geotechnical (eg. earth dams, embankments, drainage trenches, etc.) and environmental (eg. landfills, permeable reactive barriers, etc.) works. A granular soil is defined internally unstable if a fraction of fine particles of the material is free to move, under the action of a drag filtration force, through existing pores and constrictions between the particles which constitute the solid skeleton. In the paper, the main methods available in the literature to evaluate the internal stability of granular soils are described and critically discussed. Therefore, the recent research developments on internal stability achieved by the authors are illustrated. In particular, two methods, considering the grain size distribution of granular base soil, both validated by long term filtration tests, are described in detail.

// Carichiamo l'elenco degli stati