Banner OpenAccess
Banner Torrossa

The role of geotechnics in the risk assessment procedure for polluted sites

Di Sante Marta Fratalocchi Evelina Mazzieri Francesco Pasqualini Erio
Articolo Immagine
ISSN:
0557-1405
Rivista:
Rivista Italiana di Geotecnica
Anno:
2019
Numero:
3
Fascicolo:
Rivista Italiana di Geotecnica N. 3/2019
DOI:
10.19199/2019.3.0557-1405.030

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

Il ruolo della geotecnica nelle analisi di rischio per i siti contaminati 

Sommario Il Testo Unico Ambientale (DLgs 152/06) ha reso l’analisi di rischio sito-specifica uno strumento indispensabile per la gestione e la bonifica di un sito contaminato. L’articolo sottolinea l’importanza delle competenze geotecniche nella corretta applicazione dell’Analisi di Rischio per terreni e acque sotterranee di siti contaminati e illustra alcuni aspetti specifici, ispirati anche da applicazioni reali. L’articolo illustra, in primo luogo, la procedura di analisi di rischio e sottolinea l’importanza del modello concettuale del sito nella procedura. In particolare, l’articolo evidenzia come un’appropriata definizione del modello di sottosuolo influenzi drasticamente l’impostazione ed i risultati dell’analisi di rischio e, di conseguenza, il progetto di bonifica. Vengono esaminati gli effetti di diversi parametri del terreno sulla procedura di analisi e sui risultati e viene descritta l’applicazione di alcune nuove tecniche nella valutazione dei percorsi di migrazione. Con riferimento ai modelli di migrazione utilizzati nei codici di calcolo, attraverso un confronto tra i risultati dei modelli di migrazione più utilizzati e misure dirette, l’articolo sottolinea l’importanza del modello più appropriato per la previsione della lisciviazione e della volatilizzazione dei contaminanti. 

Parole chiave: sito contaminato, analisi di rischio, modello concettuale, modelli di migrazione.

The National Environmental Code made the site-specific risk assessment an essential tool for the management and remediation of contaminated sites. The paper underlines the role of geotechnical expertise for Risk Assessment of contaminated sites and illustrates specific aspects, also derived by practical applications. The paper offers an overview of the risk assessment procedure and points out how the appropriate definition of the subsoil model greatly affects the formulation of the assessment and, consequently, the risk results and the remediation design. The effects of several soil parameters affecting the risk assessment procedure and results are examined and the application of new techniques in evaluating the migration pathways are described and discussed. With reference to the migration models implemented in computer codes, the paper addresses the importance of appropriate model to predict contaminant leaching and transport to groundwater and the issue of contaminant volatilization by comparing results of commonly used volatilization models and direct measurements of vapor emissions. 

Key words: polluted site, risk assessment, site conceptual model, migration models.