Banner OpenAccess
Banner Torrossa

Eros auriga di bellezza: Meleag. AP V 140,2 (= HE 4153)

Nicolosi Anika
Articolo Immagine
ISSN:
1121-8819
Rivista:
Eikasmos
Anno:
2017
Numero:
XXVIII
Fascicolo:
Eikasmos N. XXVIII 2017

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

Nel descrivere Zenofila, Meleagro (AP V 140,2 = HE 4153) paragona le qualità deliziose di una fanciulla (competenza musicale, saggezza e bellezza) a tre doni a lei consegnati da tre divinità (Muse, Logos e Eros). Il terzo dono, la Bellezza, è offerto da Eros, ma, al v. 2, la parte finale del pentametro è corrotta, e pertanto non è facile per noi giustificare il nonsense di ἐφ’ ἡνιόχῳ (codd.). Viene suggerita una nuova congettura per risolvere il problema: Ἔρως τοῦ καλοῦ ἡνίοχος.

Parole Chiave: Meleager congettura Zenophila.

Describing Zenophila, Meleager (AP V 140,2 = HE 4153) compares a girl’s lovely qualities (musical competence, wisdom and beauty) to three gifts given her by three divinities (Muses, Logos and Eros). The third gift, Beauty, is given by Eros, but, at v. 2, the pentameter’s end is corrupt, and so it is not easy for us justify the nonsense of ἐφ’ ἡνιόχῳ (codd.). A new conjecture to solve the problem is suggested: Ἔρως τοῦ καλοῦ ἡνίοχος.

Keywords: Meleager conjecture Zenophila.