Banner OpenAccess
Articolo Immagine
ISSN:
0557-1405
Rivista:
Rivista Italiana di Geotecnica
Anno:
2016
Numero:
4
Fascicolo:
Rivista Italiana di Geotecnica N. 4/2016

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

Interpretazione di prove CPTu in terreni atipici 

Il lavoro riguarda l’interpretazione delle prove CPTu eseguite in terreni “inusuali” come quelli sopra falda, influenzati dalla suzione, o i terreni di intermedia permeabilità allo stato sciolto. Per i terreni sopra falda l’articolo mostra un possible approccio per ricavare la tensione verticale efficace (comprensiva della suzione) dall’indice Ic. Questo approccio è stato verificato rispetto a un numero molto limitato di evidenze sperimentali. Il metodo consiste nel correggere il valore dell’indice incrementando arbitrariamente a diverse profondità il valore della pressione interstiziale (negativa) in modo da ottenere un incremento della tensione efficace. L’obiettivo è quello di ottenere un valore dell’indice corrispondente a quello misurato sotto falda. Il metodo può essere applicato a strati omogenei. Viene avanzata l’ipotesi che la tensione così determinata rappresenti la tensione di preconsolidazione. Inoltre viene fornita una correzione enpirica dell’indice Ic, applicabile solamente ai casi di studio. La metodologia seguita può essere replicata e calibrata in situazioni differenti. La correzione offre il vantaggio di poter continuare a interpretare le prove CPTu utilizzando i software comunemente utilizzati.

The paper deals with the interpretation of CPTu in unusual soils, such as shallow clayey layers above the water table and loose, intermediate - permeability soils (loose silt mixtures). The paper shows an approach that could be used for the first type of soil to infer the effective vertical stress from CPTu measurements and in particular from the Ic index. The approach has been checked on a very limited amount of experimental evidence. Moreover, an empirical correction of the Ic index is provided in order to obtain a more realistic soil profiling of loose silt mixtures. The foundation soils of the Serchio River levee system and some dredged sediments, which had been stored in the Port of Livorno, have been considered for the second type of soil.

// Carichiamo l'elenco degli stati