Banner OpenAccess

La riduzione del rischio geo-idrologico e degli impatti dei cambiamenti climatici: un approccio sostenibile basato sulla percezione delle comunità esposte

Antronico Loredana
Articolo Immagine
ISSN:
1591-0695
Rivista:
Analysis
Anno:
2021
Numero:
3
Fascicolo:
Analysis N. 3-2021

Articolo Open Access

Download:

    Open Access Image

L’impatto dei cambiamenti climatici sulle popolazioni e sull’ambiente sta facendo aumentare, in tutto il mondo, il livello di attenzione e preoccupazione. In particolare, i cambiamenti nelle distribuzioni spaziali e temporali delle precipitazioni, della temperatura e del vento stanno aumentando la frequenza di accadimento di fenomeni naturali quali inondazioni e frane con conseguenti impatti negativi sull’esposizione e sulla vulnerabilità della popolazione che vive nelle aree a rischio. Per gestire efficacemente gli impatti negativi degli eventi naturali estremi è fondamentale sia una conoscenza scientifica dei fenomeni sia la conoscenza del modo in cui le persone percepiscono il rischio collegato ad essi. La percezione del rischio è un processo cognitivo il cui scopo è guidare il comportamento delle persone nelle attività ordinarie per ridurre l’impatto di eventi estremi. Infatti, l’analisi della percezione del rischio può essere considerata come parte delle strategie di riduzione del rischio stesso e delle misure di adattamento. Attraverso una metodologia di ricerca quantitativa e qualitativa, sono state condotte nel territorio calabrese alcune indagini per acquisire informazioni sulla percezione, conoscenza e comunicazione del rischio geo-idrologico e dei cambiamenti climatici da parte della popolazione. I risultati di tali indagini possono fornire importanti suggerimenti su tematiche relative alla percezione del rischio geo-idrologico e del cambiamento climatico e guidare le autorità e gli esperti a diffondere la cultura della consapevolezza del rischio e ad aumentare il livello di sicurezza e di resilienza dei cittadini attraverso azioni partecipate.

Parole chiave: Rischio geo-idrologico, Cambiamento climatico, Percezione del rischio, Comunicazione del rischio, Capacità di adattamento.

Climate change effects already represent a serious challenge for people and environment. In particular, changes in precipitation, temperature and weather systems are increasing the occurrence frequency of natural phenomena such as floods and landslides with consequent negative impacts in exposure and vulnerability of population living in risk areas. In order to effectively manage the negative impacts of extreme natural events both considerable scientific know-how of the phenomena and of people’s perception of the risk associated to them is paramount. Risk perception is a cognitive process whose aim is to guide people’s behaviour in ordinary activities to reduce the impact of extreme events. In fact, the analysis of risk perception can be considered as a part of risk reduction strategies and adaptation measures. By means of semi-structured interviews and key informant interviews, surveys to acquire information on knowledge and perception of natural hazard (with main reference to landslides and floods) by the population was led in the Calabrian territory. The survey’s results can provide important suggestions on issues relating to the perception, knowledge and communication of geo-hydrological risk and climate change and to guide the authorities and experts to disseminate the culture of awareness on the risk and to increase the safety level of the citizens by means of participated actions.

Keywords: Geo-hydrological Hazards, Climate Change, Risk Perception, Risk Communication, Community Adaptation Capacity.

// Carichiamo l'elenco degli stati