Banner OpenAccess

Mitigazione e controllo dell’afflusso d’acqua nelle gallerie a foro cieco realizzate per la linea C della Metropolitana di Roma

Capata A. Capata V.
Articolo Immagine
ISSN:
0393-1641
Rivista:
Gallerie e grandi opere sotterranee
Anno:
2014
Numero:
109
Fascicolo:
Gallerie e grandi opere sotterranee N.109/2014

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

Gli scavi delle gallerie a foro cieco della Linea C della Metropolitana di Roma hanno interessato principalmente la periferia est della città, densamente urbanizzata, di competenza delle tratte T5 e T6A. Le problematiche legate alla realizzazione di tali manufatti hanno riguardato diversi aspetti del processo costruttivo delle gallerie e non solo quelli relativi al controllo delle subsidenze superficiali indotte dal detensionamento del terreno. Un fondamentale aspetto emerso in fase di progettazione è stato infatti il controllo e la gestione della falda durante le operazioni di scavo. Lo studio di quest’ultima problematica ha guidato la progettazione verso una determinata soluzione che ha previsto l’uso sistematico di trattamenti per l’impermeabilizzazione eseguiti all’interno della sezione di scavo, iniezioni cementizie e chimiche, allo scopo di ridurre la conducibilità idraulica locale dell’ammasso. In questa memoria si evidenziano le principali problematiche affrontate durante le fasi di progettazione degli interventi, illustrando nel dettaglio le soluzioni adottate. In particolare si farà riferimento alla loro applicazione nel sito specifico, cogliendo l’occasione per analizzare e sintetizzare i risultati ottenuti.

// Carichiamo l'elenco degli stati