Banner OpenAccess
Banner Torrossa

Lo smart working nella ricerca: è lo strumento giusto? il caso dell’ingv

Di Felice Fabio
Articolo Immagine
Rivista:
Analysis
Anno:
2021
Numero:
1
Fascicolo:
Analysis N. 1-2021

Open Access Image


Download:

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), sin dal 2018, ha intrapreso un percorso che ha portato all’adozione del lavoro agile. Con l’emergenza sanitaria COVID-19, il lavoro agile è entrato massivamente in esercizio rivelandone i suoi vantaggi e gli svantaggi. Questo articolo mette in luce le specificità degli enti di ricerca e le correzioni che sarà necessario porre ai regolamenti del lavoro agile per armonizzarli con le norme e i contratti collettivi nazionali specifici del mondo della ricerca.


Parole chiave: lavoro agile, EPR, INGV.

The Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (National Institute of Geophysics and Volcanology, INGV), since 2018, has embarked on apath that has led to the adoption of smart working. With the COVID-19 health emergency, smart working heavily became operational, revealing its advantages and disadvantages. This article highlights the specificities of research institutions and the corrections that willneed to be made to the smart working regulations to harmonize them with the specific national rules and collective labour agreements of the research community.


Keywords: smart working, EPR, INGV.