Banner OpenAccess
Banner Torrossa

Per una geografia del turismo

Ricerche e casi studio in Italia
Cannizzaro Salvatore (curatore)
Per una geografia del turismo
Acquisto carta

Quantità:

Per una geografia del turismo

Il turismo, sebbene abbia smesso i panni di smokeless industry e manifesti palesemente il proprio paradosso “la cannibalizzazione del suo oggetto del desiderio”, rappresenta per molte regioni una rilevante attività economica, sociale e culturale, un importante fattore di promozione delle specificità locali e di sviluppo territoriale. Esso, infatti, esercita un forte appeal nei confronti dei policy maker che lo considerano lo strumento privilegiato per le politiche di sviluppo e, dunque, come una soluzione ai problemi di arretratezza socio-economica. L’Italia, già meta tra le più ambite fin dai tempi del Grand Tour, è ancora oggi, per le peculiarità territoriali dalle quali scaturiscono i molti “turismi”, uno dei primi Paesi scelti dal turista internazionale. Cultura, natura, territorialità, identità, tipicità, arte, sono elementi che stimolano la curiosità dell’Uomo per l’ignoto, che invogliano verso la conoscenza di “nuovi mondi”, che valgono un itinerario antologico geografico. Un’antologia geografica ideata come un viaggio lungo le vie d’Italia, una descrizione di ambienti e territori e sovente una narrazione di itinerari, di percorsi, di “esplorazioni” di terre note e di altre misconosciute e, ancora, una rappresentazione del rapporto altalenante – armonico o conflittuale – tra la natura, la società e il fenomeno turistico. Il presente lavoro, composito volume di diverse ricerche, tende a evidenziare le componenti, gli ambienti, le strutture territoriali, gli attributi fondamentali e le peculiarità che caratterizzano i luoghi, e ad individuare i fattori dell’offerta turistica, i percorsi e i modelli che rappresentano le opportunità di sviluppo turistico locale. Un viaggio tra ambienti naturali, ma pure tra insediamenti, aree e città d’arte minori, un viaggio tra itinerari rurali, culturali e delle tradizioni, tra modelli di organizzazione multipolari e sostenibili, tra tipologie e spazi turistici, tra milieu alternativi a quelli più rinomati, un viaggio, insomma, tra quel genius loci che caratterizza e rende unici gli spazi geografici.

INDICE

Josè Gambin, prefazione - Salvatore Cannizzaro, l’Etna e la Riviera dei Ciclopi: spazio turistico polivalente e multipolare - Leonardo Mercatanti, il parco musicale “Vincenzo Bellini” di Catania. Itinerario turistico-culturale - Enrico Nicosia, Carmelo Maria Porto, promozione turistica del territorio, il ruolo dell’enoturismo in Sicilia - Sonia Gambino, la “Via del Sale”: una preziosa risorsa turistica per la Sicilia Occidentale - Donatella Carboni, turismo natura in Sardegna. Gli itinerari sportivi tra cultura e ambiente - Teresa Graziano, il cineturismo in Basilicata. Rappresentazioni di paesaggi ed effetti turistici - Antonietta Ivona, turismo sostenibile e aree interne. Il progetto Hospitis in Puglia - Fabio Fatichenti, le strade del vino in Umbria. Itinerari turistici per lo sviluppo locale - Salvatore Cannizzaro, Gian Luigi Corinto, la Regione Marche: un modello di organizzazione sostenibile dello spazio turistico? - Michela Mantovani, i beni culturali e la creatività artistica come attrattori turistici. Il caso Zeffirelli per l’Arena di Verona - Francesca Krasna, l’albergo diffuso come strumento di recupero e valorizzazione turistica degli ambienti montani marginali. Il caso di Sauris nel Friuli Venezia Giulia - Carla Ferrario, Marcello Tadini, l’accessibilità aeroportuale e l’attrazione dei flussi turistici: il caso di Malpensa - Raffaella Afferni, Alessandro Santini, turismo in terre d’acqua. Il caso del Vercellese - Anna Maria Pioletti, il turismo sportivo in area montana - bibliografia e sitografia.

Cannizzaro Salvatore

Salvatore Cannizzaro è docente presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania dove insegna Geografia culturale nel corso di Laurea in Beni culturali e Geografia nel corso di Laurea in Filologia Moderna. Nel periodo 2007/2010 ha insegnato Geografia culturale e Geografia del paesaggio e dell’ambiente nei corsi di Laurea in Scienze del turismo presso l’Università di Macerata. Svolge attività di ricerca, principalmente, intorno a temi di Geografia del turismo, del paesaggio, dell’ambiente e dello sviluppo territoriale.


POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

GEOGRAFIA E ORGANIZZAZIONE DELLO SVILUPPO TERRITORIALE. SEZIONE: STUDI REGIONALI E MONOGRAFICI

VOLUMI DELLO STESSO AUTORE