Banner OpenAccess
Banner Torrossa

La ventilazione nei cantieri sotterranei in presenza di lunghe discenderie di servizio

Faggioni Nicolò Pisotti Diego
Articolo Immagine
Rivista:
Gallerie e grandi opere sotterranee
Anno:
2020
Numero:
134
Fascicolo:
Gallerie e grandi opere sotterranee N. 134/2020

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

Il presente articolo analizza una specifica configurazione di un impianto di ventilazione a servizio di lavorazioni in sotterraneo nelle quali è presente una discenderia di servizio utilizzata per l’accesso ai fronti di scavo. La configurazione del cantiere sotterraneo con discenderia di servizio è usuale nei grandi progetti infrastrutturali che, a causa della lunghezza rilevante delle linee di scavo, devono essere divisi in più lotti di lavorazione ognuno dei quali è generalmente servito da una finestra di accesso intermedio alla linea. Ciascun lotto di intervento prevede quindi la gestione simultanea di più fronti di scavo accessibili dalla finestra di competenza che, in fase di esercizio definitivo, consentirà un percorso d’esodo e l’accesso di sicurezza per il personale preposto agli interventi di emergenza. Una delle principali opere ferroviarie di questo tipo attualmente in costruzione è la linea AV/AC ITALFERR Milano- Genova “Terzo Valico dei Giovi” che si svilupperà lungo la tratta Genova-Milano per una lunghezza totale di 53 km di cui 36 km in sotterraneo. Una di queste discenderie si trova a servizio del cantiere “Castagnola” (tra Liguria e Piemonte); tale discenderia ha una lunghezza totale di circa 2,5 km e collega il piazzale di cantiere con il camerone di innesto con le 4 linee del tunnel di base. I requisiti della ventilazione sono significativi poiché deve essere garantita la corretta quantità d’aria necessaria per le lavorazioni simultanee dei 4 fronti di scavo. Per poter assicurare il corretto afflusso di aria, è stato progettato un impianto costituito da 2 stazioni di ventilazione esterne, adeguatamente attrezzato in modo da canalizzare il necessario flusso di aria fresca verso l’unità di bilanciamento (plenum) situata nel camerone. Tale plenum provvede a distribuire l’aria ad ulteriori 4 ventilatori deputati al rilancio dell’aria fresca verso ciascun fronte di scavo attraverso le tubazioni flessibili di linea. L’impianto di ventilazione di seguito descritto garantisce le prestazioni richieste, garantendo al contempo la completa modularità delle portate d’aria lungo i diversi fronti di lavoro oltre che un monitoraggio e controllo energetico; l’intero sistema è infatti regolato automaticamente dal sistema di controllo e supervisione, massimizzando l’efficienza del sistema e ottimizzando il consumo di energia. Parole chiave: ventilazione, scavo, plenum, SIA, discenderia. 

The ventilation in underground excavation with long adit This study analyzes specific mechanical ventilation systems used for underground excavations where long service shafts allow direct access to several excavation fronts. This is the case of large infrastructure projects with underground works that must be divided into multiple sections or tasks due to the relevant length of their lines. Each task of such a structured work provides for simultaneous management of several excavation faces accessible from service tunnels which will also play important role of safety access during the operational period of the infrastructure. One of the major railway work of this kind currently under construction is the ITALFERR AV/ AC Milan-Genoa “Terzo Valico dei Giovi” which develops along the Genoa-Milan route for a total length of 53 km (36 km underground). One of these service shafts is located at “Castagnola” construction site (between Liguria and Piedmont); this service tunnel has a total length of about 2.5 km from the entrance up to the chamber crossing the base tunnels. The ventilation requirements are relevant as the correct amount of air needs for simultaneous works for 4 excavation fronts must be guaranteed. To achieve this, an air renewal system consisting of 2 external ventilation stations was tested and then adopted with the scope to channel the necessary flow of fresh air to the balancing unit located in the chamber (plenum). This plenum sorts and feeds 4 fans relaunching through further flexible ducts the air for each excavation fronts. The ventilation system guarantees the required performances, while ensuring full modularity of airflow rates along the nodes (different work fronts) and energetic control. The whole system is automatically regulated by the control and supervision system, maximizing system efficiency and optimizing energy consumption. Keywords: ventilation, excavation, plenum, SIA, service shaft.