Banner OpenAccess
Banner Torrossa

Solar radiation weathering of the Pietraforte sandstone outcrops as assessed by the Schmidt Hammer values in Tuscany and Latium (Central Italy)

Magaldi Donatello
Articolo Immagine
Rivista:
GEAM
Anno:
2020
Numero:
161
Fascicolo:
GEAM N. 161/2020
DOI:
10.19199/2020.161.1121-9041.034

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

L’alterazione generata dall’insolazione su alcuni affioramenti di Pietraforte in To-scana e nel Lazio Settentrionale, misurata con lo sclerometro

Un precedente articolo relativo ad una serie di affioramenti di una arenaria oligocenica (Macigno) disposti in Toscana lungo una fascia N-NW S-SE, ha evidenziato che i valori di resistenza alla compressione misurati con lo Schmidt Hammer andavano progressivamente diminuendo procedendo da Nord verso Sud. Questa nota applica gli stessi criteri e metodi agli affioramenti di un’altra arenaria (Pietra-forte = Strong Stone)appartenente alla Formazione geologica del Super Gruppo della Calvana di età Cretaceo-Eocene. I risultati rivelano un andamento simile al precedente per gli affiora-menti compresi tra Poppi (lat. 43°45’) e Radda (lat. 43°29’), mentre la parte più meridionale (da Radda a Santa Marinella, lat. 42°02’, Roma) mostra un iniziale processo di case hardening che indurisce la roccia per la presenza di idrossidi di Fe/Mn e di argilla neogenica e può essere attribuito all’azione della radiazione solare. Questa infatti facilita la disgregazione della roccia “ poli-mineralica” nelle zone settentrionali, mentre in quelle più meridionali tramite la disidrata-zione e l’ossidazione degli idrossidi di Fe/Mn, la precipitazione dei carbonati e l’incorporazione di silice colloidale, si determina un sensibile indurimento, specialmente dei livelli più superficiali.

Parole chiave: Sclerometro-Insolazione-Case Hardening, Arenarie Mesozoiche.

A previous article relating to a series of outcrops of an Oligocene sandstone (Macigno) located in Tuscany along a N-NW S-SE band, illustrated that the compression strength values measu-red with the Schmidt Hammer gradually decreased from north to south. This study applies the same criteria and methods to the outcrops of another sandstone (Pietraforte = Strong Stone) belonging to the geological formation of the Super Gruppo della Calvana from the Cretace-ous-Eocene age. The results reveal a similar trend for the outcrops between Poppi (lat. 43°45’) and Radda (lat. 43°29’), while the southernmost part (from Radda to Santa Marinella (lat. 42°02’, Rome) shows an initial process of case hardening, which toughens the rock due to the presence of hydroxides-oxides of Fe / Mn, and neogenic clay, and that can be attributed to the action of solar radiation. This facilitates the disintegration of the poly-minerals rock in the nor-thern areas, while the ones located in the south, through the dehydration and oxidation of the hydroxides of Fe / Mn, the precipitation of carbonates and the incorporation of colloidal silica, determines significant hardening, especially on the surface levels.

Keywords: Schmidt Hammer, Insolation weathering, Mesozoic sandstones.