Banner OpenAccess

Le piante officinali di origine araba del patrimonio etnobotanico della Basilicata

Fascetti Simonetta
Articolo Immagine
ISSN:
0028-0658
Rivista:
Natura & Montagna
Anno:
2016
Numero:
1
Fascicolo:
Natura & Montagna N.1/2016

Acquisto digitale

Acquista:

€ 20.00

Il patrimonio etnobotanico dell’Italia meridionale si è arricchito nel corso del tempo di nuove conoscenze arrivate con le continue immigrazioni di popoli di diverse origini. Tra questi gli Arabi che in Basilicata tra IX e XI sec., hanno lasciato tracce della loro presenza nell’uso di piante officinali, sia spontanee che orticole, molte delle quali ancora comunemente in uso anche con tradizionali nomi locali di chiara assonanza araba.