Banner OpenAccess

La “Libertas Philosophandi” di Matilde di Canossa. Indizi di filosofia nella formazione culturale della Contessa

Capitani Eugenio
Articolo Immagine
ISSN:
2612-3266
Rivista:
Matildica
Anno:
2021
Numero:
IV
Fascicolo:
MATILDICA IV-2021

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

Questo lavoro cerca di mettere in relazione lo sviluppo culturale e teologico del l’undicesimo secolo con la formazione giovanile di Matilde, andando alla ricerca di possibili intersezioni che possano testimoniare o indicare indirettamente conoscenze filosofiche specifiche della Contessa. In particolare, vengono analizzati come riferimenti le notizie fornite dalle fonti dirette come Donizone e Rangerio e gli incontri con intellettuali laici ed ecclesiastici che possono aver diffuso le loro opere e il loro pensiero nell’ambiente matildico. In breve, si cerca di elaborare un nuovo approccio di indagine in grado di mostrare i legami tra Matilde e la filosofia del Medioevo.

Parole chiave: Matilde di Canossa, Donizone, Rangerio, Pier Damiani, Giovanni da Mantova, filosofia, teologia.

This article tries to correlate philosophy and theology of the eleventh century with Matilda’s education, analyzing interconnections that might point out philosophical knowledge possessed by Matilda herself. In particular, the importance of such sources as Donizo and Rangerius in testifying some elements about Matilda’s life are re-assessed. The relations with contemporary intellectuals and their thought could have played a significant role as well. Briefly, an inquiry is proposed to show how Matilda and Medieval philosophy are connected.

Keywords: Matilda, Donizo, Rangerius, Peter Damian, John of Mantua, philosophy, theology.

// Carichiamo l'elenco degli stati