Banner OpenAccess

I mappamondi virtuali uno strumento per la didattica della geografia e della cartografia

Favretto Andrea
I mappamondi virtuali uno strumento per la didattica della geografia e della cartografia

Fuori catalogo

I mappamondi virtuali uno strumento per la didattica della geografia e della cartografia

Il volume è dedicato ai mappamondi virtuali (o anche, globi virtuali). Questi sono correntemente utilizzati in campo geo-cartografico sia per la didattica che per la ricerca scientifica. La transizione, dalla nascita alla attuale grande diffusione, è stata incredibilmente breve: inizialmente considerati pseudo-versioni alternative dei più noti stradari in formato digitale, indirizzati ad automobilisti e turisti, essi si sono velocemente trasformati in potenti visualizzatori di immagini del pianeta in tre dimensioni. Il volume è suddiviso in tre parti. Nella prima vengono presentati i mappamondi virtuali, partendo dal progetto che ne ha costituito la premessa, ovvero Digital Earth di Al Gore. La seconda e la terza parte sono state costruite in modo da essere più propriamente applicative, e presentano due diffuse realizzazioni, in un certo senso una l'antitesi dell' altra come filosofia produttiva, ovvero Google Earth di Google e World Wind della NASA. Il libro è uno strumento agile e di facile comprensione per accostarsi all'argomento. Ha come fine quello di stimolare l'uso e l'approfondimento di un ottimo strumento cartografico, in un'ottica geografica e non di mera visualizzazione che è, purtroppo, l'attuale prevalente tendenza. Vengono altresì esplorate le potenzialità che questi strumenti offrono in campo didattico.

INDICE

Inquadramento storico e critico - il concetto di Digital Earth - Google Earth di Google - World Wind della NASA - a cosa servono i mappamondi virtuali? - Google Earth interattivo: alcuni spunti - la schermata principale - realizzazione di un percorso complesso: la spedizione di Henry M. Stanley alla ricerca di Livingstone in Africa centrale (1871) - Sovrapposizione di una carta sulle mappe di GE - il mondo digitale della NASA: World Wind - il software World Wind: la versione 1.4 e alcune notazioni tecniche - l'interfaccia grafica - navigare in World Wind - la gestione dei livelli (Layer Manager) - come "scaricare" immagini da World Wind.

Favretto Andrea

E’ professore associato di Geografi a nel Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Trieste. È abilitato professore ordinario dal 2012. La sua attività di ricerca è prevalentemente dedicata alla Cartografi a, ai Sistemi Informativi Geografi ci ed al Telerilevamento. Ha pubblicato più di un centinaio di articoli su riviste e atti di Convegni nazionali ed internazionali; inoltre ha scritto e curato una decina di libri di argomento geografi co e cartografi co. Attualmente è vice presidente dell’Associazione Italiana Cartografi a nonché componente del Comitato direttivo di ASITA (Federazione delle Associazioni  Scientifiche per le Informazioni Territoriali e Ambientali). 


POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

GEOGRAFIA E ORGANIZZAZIONE DELLO SVILUPPO TERRITORIALE. SEZIONE: STUDI REGIONALI E MONOGRAFICI

VOLUMI DELLO STESSO AUTORE

// Carichiamo l'elenco degli stati