Banner OpenAccess

A methodology for the assessment of environmental risk induced by offshore oil spills

Martina C. Bonvicini Sarah Cozzani Valerio
Articolo Immagine
ISSN:
1121-9041
Rivista:
GEAM
Anno:
2017
Numero:
152
Fascicolo:
GEAM N.152/2017

Articolo Open Access

Download:

    Open Access Image

Metodologia per il calcolo del rischio ambientale dato da sversamenti accidentali di olio in mare. 

Nel presente lavoro si illustra una metodologia per il calcolo del rischio di contaminazione ambientale causato da sversamenti accidentali di olio da installazioni in mare, con particolare attenzione all’impatto di tali sversamenti sul mare e sulle coste. La necessità di delineare una metodologia per la valutazione del rischio per il bersaglio “ambiente” nasce dalla scarsa attenzione verso tale bersaglio da parte delle tradizionali procedure di calcolo del rischio, che finora sono state indirizzate quasi esclusivamente al bersaglio “uomo”. Grazie ad un recente aumento di sensibilità nei confronti dell’ambiente da parte delle istituzioni, dell’industria e della collettività, le nuove politiche ambientali richiedono con sempre maggior forza la protezione dell’ambiente. A tal proposito, la Direttiva 2013/30/EU sulla sicurezza delle operazioni in mare nel settore degli idrocarburi introduce prescrizioni specifiche per la prevenzione e la protezione sia dei lavoratori che dell’ambiente, ovvero dei bersagli che potrebbero entrambi essere coinvolti e gravemente danneggiati da eventi incidentali che si verifichino a carico delle installazioni in mare e delle operazioni connesse con tali impianti. La metodologia messa a punto per la stima del rischio di contaminazione del mare e delle coste produce degli indici di rischio quantitativi, appositamente definitivi, sulla base di plausibili rilasci accidentali di olio, delle condizioni meteo-marine ed eventualmente della messa in atto di misure di intervento d’emergenza. Nel presente lavoro la metodologia è descritta in dettaglio ed applicata, a titolo esemplificativo, ad alcuni casi di studio.

Parole chiave: rischio ambientale, rilasci di olio, installazioni in mare, contaminazione ambientale, Direttiva 2013/30/EU.

In the present study a methodology for the evaluation of the environmental risk induced by accidental oil spills occurring from offshore installations was developed, addressing in particular the impact of spills on the sea and on the coastlines. The necessity of developing a risk assessment methodology for the environment derives from the poor attention reserved to this target by traditional procedures, which have addressed until now exclusively humans. Thanks to a recent increased environmental consciousness of institutions, industry and people, the new environmental policies more and more require the protection of the environment. In fact, Directive 2013/30/EU on the safety of offshore oil and gas operations has introduced more strict requirements for the protection of both the wor-kers and the environment, that are the targets which could be involved and seriously damaged by incidents occurring on offshore installations. The methodology developed for the assessment of the risk for the sea water and the coasts produces specific quantitative risk indexes, based on credible spill events, wind and sea conditions and may support the implementation of remediation strategies.

Keywords: environmental risk, oil spills, offshore installations, sea pollution, Directive 2013/30/EU.

// Carichiamo l'elenco degli stati