Banner OpenAccess

Innovative technologies for offshore platforms safety and environmental monitoring

Cocuzza Matteo Scaltrito L. Ferrero S. Marasso S.L. Perrone D. Pirri Candido Fabrizio
Articolo Immagine
ISSN:
1121-9041
Rivista:
GEAM
Anno:
2017
Numero:
152
Fascicolo:
GEAM N.152/2017

Articolo Open Access

Download:

    Open Access Image

Tecnologie innovative per la sicurezza e il monitoraggio ambientale in ambito offshore. 

L’industria Oil&Gas presenta peculiari caratteristiche e criticità in tema di valutazione e ge-stione del rischio, sia ambientale che per la salute umana. Il contesto offshore, in virtù della propria particolare logistica e della compattezza e densità delle installazioni, costituisce un’ulteriore specifi-cità per la quale esistono diverse norme, standard e pratiche raccomandate, in continua evoluzione e con sensibili differenze in funzione dello scenario geografico. A partire da un’attenta analisi di tali normative e dello stato dell’arte dei sistemi di monitoraggio ambientale e fire&gas, il Polo di Ricerca SEADOG (Safety & Environmental Analysis Division for Oil&Gas) del Politecnico di Torino sta svolgendo attività di sviluppo di piattaforme sensoristiche di nuova generazione caratterizzate da limitate dimensioni, ottimizzazione dell’autonomia energetica e costi di implementazione ridotti, con l’obbiettivo del miglioramento dei protocolli per il controllo dei rischi mediante il monitoraggio distribuito sugli impianti e per la rilevazione di sostanze chimiche accidentalmente disperse in mare. Nel presente lavoro verranno in particolare descritti gli sviluppi relativi un sensore a stato solido per la rivelazione di H2S, realizzato mediante tecnologia micro hotplate e integrante materiale attivo nanostrutturato, e una piattaforma di monitoraggio delle acque limitrofe alle installazioni offshore per la rilevazione degli ioni metallici pesanti mediante tecnica spettrofotometrica.

Parole chiave: offshore Oil&Gas, MEMS, H2S, ioni metallici pesanti, rivelazione spettrofotometrica.

The Oil&Gas industry features peculiar characteristics and criticalities in terms of risk assessment and management, both for the environment and for human health. The offshore framework, due to its unique logistics, compactness and density of installations, is a further specificity for which various recommended practices and standards, constantly evolving and with significant differences depending on the geographical scenario, are currently in use. Starting from an accurate analysis of such standards and the state of the art of environmental monitoring and fire&gas alert systems, the SEADOG (Safety & Environmental Analysis Division for Oil&Gas) research center of Politecnico di Torino is developing a new generation of sensing platforms characterized by limited dimensions, optimization of energy requirements and reduced implementation costs, with the aim of improving risks control protocols by distributed plant monitoring and the detection of chemicals that are accidentally dispersed in the sea. In this regard an innovative solid state sensor for H2S detection, fabricated by MEMS and micro-hotplate technology and integrating nanostructured material, and a spectrophotometric monitoring platform for the detection of heavy metal ions in offshore installations neighboring waters will be described in detail.

Keywords: offshore Oil&Gas, MEMS, H2S, heavy metal ions, spectrophotometric detection.

// Carichiamo l'elenco degli stati