Banner OpenAccess
Banner Torrossa

Xylella fastidiosa: il patogeno, le malattie e l’attuale situazione fitosanitaria

Stefani Emilio Boscia Donato
Articolo Immagine
ISSN:
0028-0658
Rivista:
Natura & Montagna
Anno:
2019
Numero:
2
Fascicolo:
Natura & Montagna N.2/2019

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

Xylella fastidiosa è un batterio fitopatogeno Gram negativo che appartiene alla famiglia delle Xanthomonadaceae. È l’agente causale di numerose malattie d’importanti colture arboree, erbacee, forestali e ornamentali e, a differenza di quanto molta parte dell’opinione pubblica crede, non è un problema di recente comparsa, ma ha una lunga storia che affonda le sue radici ancora alla fine del diciannovesimo secolo. L’etimologia e la semantica del nome assegnato al patogeno da parte dei ricercatori che per primi lo isolarono in coltura pura svelano due aspetti fondamentali della sua biologia: Xylella rivela la nicchia biologica del patogeno all’interno delle sue piante ospiti, cioè lo xilema; fastidiosa indica la grande difficoltà che il batteriologo incontra durante il processo d’isolamento e purificazione della coltura pura.