Banner OpenAccess
Banner Torrossa

Il CSM - Cutter Soil Mixing - di Bauer nelle nuove infrastrutture con riferimento alla stazione AV/AC di Bologna

Bringiotti Massimiliano Nicastro Davide Dalle Coste A.
Articolo Immagine
ISSN:
0393-1641
Rivista:
Gallerie e grandi opere sotterranee
Anno:
2013
Numero:
108
Fascicolo:
Gallerie e grandi opere sotterranee N.108/2013

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

La realizzazione di nuove infrastrutture ferroviarie come la realizzazione dell’attraversamento urbano delle linee AV/AC (Alta Velocità/Alta Capacità) a Bologna e l’ammodernamento di quelle esistenti, passa anche attraverso l’impiego di tecnologie di scavo consolidate ma che hanno continuato ad evolversi nel tempo divenendo più che mai attuali. Il CSM, Cutter Soil Mixing, rappresenta una risposta concreta alle esigenze di qualità, sicurezza ed economicità necessarie alle opere di ingegneria a carattere strategico che si stanno sviluppando in Italia e di cui non si può fare a meno. Il Cutter Soil Mixing (taglio e miscelazione del terreno) è una recente tecnologia ideata da Bauer Maschinen per la realizzazione di pannelli rettangolari consolidando in posto il terreno con un legante, al fine di realizzare strutture portanti o diaframmi idraulici; è un efficace metodo per realizzare paratie di ritenuta e/o sostegno, diaframmi impermeabili e per il miglioramento delle caratteristiche meccaniche dei terreni, nelle gallerie artificiali, nei parcheggi sotterranei, nelle discariche, ecc. Tale sistema è stato studiato e realizzato unendo le conoscenze del trattamento dei terreni, noto come Deep Mixing Method – DMM – e lo scavo di pannelli con la tecnologia delle Idrofrese. Per la realizzazione della Stazione di Bologna Astaldi S.p.A. ha gestito la costruzione di quasi 100.000 m2 di paratie tramite tale tecnologia.