Banner OpenAccess
Banner Torrossa

Good motivations to swap from trench cutter to hydraulic grab to carry out deep excavation in urban areas - cases from Florence, Rome and Milan

Bringiotti Massimiliano Nicastro Davide Bechter Sascha Franco Gianni Manuele Giuseppe
Articolo Immagine
Rivista:
Gallerie e grandi opere sotterranee
Anno:
2019
Numero:
129
Fascicolo:
Gallerie e grandi opere sotterranee N.129/2019

Acquisto digitale

Acquista:

€ 14.00

Buone motivazioni per passare dall’idrofresa alla benna idraulica per la realizzazione di profondi scavi in ambiente urbano - casi da Firenze, Roma e Milano. 

Ormai sempre più frequentemente le nuove linee metropolitane incrociano i loro percorsi con quelle esistenti anche per la necessità di incontrare migliori condizioni geologiche e preservare i patrimoni archeologici; a causa di questo le gallerie, le stazioni ed i pozzi di servizio sono spesso progettati per essere realizzati a profondità più elevate. Inoltre lo spazio per la realizzazione dell’opera è sempre molto limitato a causa di interferenze con edifici e infrastrutture esistenti. L’evoluzione della tecnologia dei diaframmi è stata abbastanza sopita ed in effetti il mondo era alla ricerca di qualcosa di nuovo da molto tempo. Quello che è stato davvero, tecnologicamente parlando, l’evoluzione negli ultimi anni è il “matrimonio” tra la gru cingolata pesante e la benna meccanica ed idraulica. Il noto scavo tradizionale per realizzare diaframmi ha sperimentato nuove applicazioni anche nei progetti metropolitani; profondità più elevate, maggiore accuratezza, massima qualità del giunto, fasi di cantierizzazione facili e veloci in spazi limitati.

Frequently new Metro lines have to cross their path with existing ones, combined with the frequent need to encounter better geological conditions and preserve archeological heritages; due to this tunnels, stations and technological shafts are often designed to be realized at deeper depth. Another topic is related to the very frequent limited construction space available with space constraint, interferences with existing buildings and infrastructures. Trench cutter technology evolution has been quite and as a matter of fact the world was looking for something new since a long time. What has been really, technologically speaking, evolving in the last years is the “marriage” between heavy duty crawler crane and both mechanical and hydraulic grab. The well-known traditional diaphragm wall excavation has experienced new applications also in urban metro projects; deeper depth, higher accuracy, top joint quality, easy and fast mob & demob phases in limited site spaces.